Terapia sessuale contro l’ impotenza

Terapia sessuale contro l'impotenza

virgolette 100x74La penetrazione è l’atto in cui l’uomo esalta simbolicamente la sua identità di genere. La sua privazione influisce in tutti i livelli relazionali e nel rapporto di coppia modifica i rapporti di potere. La psicoterapia o la terapia sessuale di coppia possono essere una valida risposta nella maggioranza dei casi.

TERAPIA SESSUALE CONTRO L’IMPOTENZA

Molte delle cause d’impotenza maschile psicologica sono dovute ad ansia da prestazione, o in altri casi rientrare in un quadro più complesso. Un consiglio sempre valido è di parlarne con il partner in maniera molto aperta, anche perché è ampiamente dimostrato che gioca un ruolo fondamentale per la risoluzione del disturbo. Non sempre un dialogo, se pur onesto e costruttivo, è la risposta risolutiva. Alcune situazioni richiedono il supporto di un terapeuta professionista, che guidi il paziente verso il giusto percorso. Esistono diverse forme di terapia sessuale, che possono andare dalla psicoterapia individuale alla terapia sessuale di coppia.

Focalizzazione sensoriale

Una fra le terapie sessuali maggiormente consigliate e di facile sperimentazione, risale agli anni 60’, e fu proposta dai sessuologi americani Master & Johnson. Si tratta della cosiddetta focalizzazione sensoriale. Alla coppia è richiesto di vivere la propria intimità unicamente attraverso carezze e coccole su tutto il corpo, in maniera graduale e con il divieto di arrivare alla penetrazione. Questo percorso è finalizzato alla ripresa degli scambi sessuali, che spesso in caso d’impotenza, vengono meno. In queste circostanze si entra in un circolo vizioso per cui l’uomo si concentra unicamente sul piacere della donna alimentando ansia e preoccupazione.

Lo scopo di questa terapia è anche quello di focalizzare l’attenzione verso i propri piaceri corporei, alimentando il proprio stato di eccitazione e benessere. Privarsi della penetrazione, deprestazionalizza l’attività sessuale, eliminando ansia e tensione. A questa terapia possono far seguito degli esercizi sessuali specifici, mirati al raggiungere l’erezione, perderla, e poi riprenderla, a dimostrare che qualsiasi situazione è facilmente gestibile.

Terapia sessuale di coppia

È utilizzata nelle situazioni in cui la causa d’impotenza è identificabile nel rapporto con il partner. La terapia prevede un incontro conoscitivo con entrambi, per poi proseguire con un approccio individuale. In questa fase sarà compito del terapeuta indagare sulla storia familiare, con domande volte a capire i messaggi ricevuti e quale sia l’attuale rapporto con il corpo e con la sessualità. Nelle successive sedute congiunte si esamineranno le dinamiche comunicative di coppia e le aree di conflitto, con l’obiettivo di riequilibrare i modelli relazionali. Stress, tensioni, miti delusi, resistenza al cambiamento, scarsa frequenza degli scambi emotivi, portano a una condizione in cui è impossibile essere ricettivi e avere le corrette risposte sessuali.

Psicoterapia sessuale cognitivo-comportamentale

Molto diffusa in diversi ambiti psicoterapici, trova consensi anche in ambito sessuale nella cura all’impotenza, essendo indicata nella gestione dei disturbi d’umore e d’ansia. Nella terapia cognitivo-comportamentale l’interpretazione delle proprie esperienze personali ha un forte impatto sul modo di approcciarsi alla vita e sui comportamenti acquisiti. Lo psicoterapeuta lavorerà sulla percezione che il paziente ha di se stesso e del mondo, andando a modificare gli schemi di comportamenti appresi.

Terapia sessuale strategica

È basata sul principio che l’attività sessuale è un processo naturale, fondato sull’equilibrio fra autocontrollo e perdita di controllo. La ricerca di modelli irraggiungibili, propinati dalla nostra cultura contemporanea, spesso altera quest’equilibrio, contribuendo a diversi disturbi sessuali. Secondo questo pensiero, le cause di molte disfunzioni non vanno ricercate nell’inconscio ma bensì nei comportamenti messi in atto per risolvere il problema. La soluzione è quindi di evitare quegli atteggiamenti. A tale scopo si cercherà di distogliere l’attenzione del paziente dal problema, chiedendogli di fare un’azione in apparenza non pertinente.

Ti potrebbero interessare anche questi articoli

Calo del desiderio sessuale
Come avviene l'erezione
Problemi di erezione: rimedi
Apparato genitale maschile

e se ti è piaciuto questo, puoi condividerlo…

oppure lasciare un commento!

feeccia rosa

No comments yet.

Lascia un commento

Comment


 
btt