La disfunzione erettile e le sue cause

La disfunzione erettile e le sue cause

virgolette 100x74La mancata erezione è il più diffuso disturbo sessuale maschile e colpisce il 16% della popolazione. Studi e ricerche hanno ormai tracciato le cause della disfunzione erettile, un problema di cui troppo spesso si fatica a parlarne.

LA DISFUNZIONE ERETTILE E LE SUE CAUSE

Comunemente detta impotenza, è la condizione maschile in cui non si riesce a ottenere o mantenere l’erezione durante la gestione del rapporto sessuale, impedendone il completamento in maniera soddisfacente.

Si può parlare di disfunzione erettile, qualora si manifesti una mancata erezione in maniera continua e ripetuta. Affligge il 16% della popolazione maschile fra i 20 e i 75 anni, con un incremento significativo negli over 50, e le attuali stime non sono incoraggianti.

I disturbi legati alla sessualità sono sempre più lo specchio del nostro stile di vita, ponendosi come campanello di allarme di patologie più gravi come malattie cardiovascolari, diabete e ipertensione. Questo disturbo non va sottovalutato, poiché può essere molto impattante a livello psicologico, generando disturbi emotivi. Il 25% degli uomini affetti da disfunzione erettile soffre di ansia e depressione; il 26% dei pazienti con ansia e depressione soffre di mancata erezione.

La disfunzione erettile può essere definita:

  • Primaria o permanente: quando si manifesta sin dai primi rapporti sessuali.
  • Secondaria o acquisito: quando si manifesta successivamente.
  • Situazionale: quando si manifesta in situazioni specifiche o con un determinato partner.
  • Generalizzato: quando si manifesta in diverse circostanze.

Le condizioni psicologiche possono essere una delle cause, anche se fattori vascolari, neurologici e ormonali, sono spesso all’origine della mancata erezione soprattutto negli over 40. Il sistema nervoso, circolatorio ed endocrino, regolano i processi che portano all’erezione, in cui sono coinvolti tutti gli organi che fanno parte dell’anatomia del pene.

Cause psicologiche

Negli anni passati si riteneva che l’impotenza maschile psicologica fosse l’unica causa mentre oggi, dalle ultime statistiche, emerge che “solo” il 40% delle cause di mancata erezione è strettamente legato a problemi di natura psicologica, comportamentale e relazionale. Di solito alla base vi è un elevato stato di ansia che determina una difficoltà nell’erezione, e il pensiero negativo di fallire genera una distrazione che porta lontano dallo stato di eccitazione.

Squilibri endocrini

Le cause di disfunzione erettile associabili a problemi ormonali sono meno del 5%. In caso d’ipogonadismo vi è un calo della produzione di testosterone, che genera un calo del desiderio e una conseguente difficoltà a mantenere l’erezione.

Cause neurologiche

Sclerosi multipla, alzheimer, parkinson, infarto cerebrale, paraplagia sono, fra le malattie gravi, le maggiori responsabili cause di mancata erezione.

Malattie vascolari

Nel caso il problema sia arterioso, non vi è un sufficiente afflusso di sangue al pene, con l’impossibilità di avere un’erezione. Se si tratta di una patologia venosa, il sangue non è trattenuto all’interno dei corpi cavernosi, rendendo l’erezione instabile e poco duratura. Le malattie più diffuse sono l’aterosclerosi, l’ipertensione e l’ipercolesterolemia. Più in generale qualsiasi anomalia a carico dell’apparato circolatorio può essere la causa di disfunzione erettile.

Patologie croniche

Insufficienza renale e diabete sono fra le più diffuse patologie e con la maggiore incidenza. Nel caso del diabete, si riscontra una mancata erezione fino al 75% dei casi in pazienti non trattati. Un caso a parte è la malattia di Peyronie che irrigidisce la zona dei corpi cavernosi inibendone l’espansione.

Farmaci

Alcune terapie farmacologiche e l’abuso di farmaci rappresentano, direttamente o indirettamente, il 25% delle cause di disfunzione erettile. Fra i più diffusi vi sono gli psicofarmaci, le terapie ormonali e gli antipertensivi.

Traumi e interventi chirurgici

In caso di lesioni del midollo spinale, traumi lombosacrali o pelvici, si può assistere a una definitiva o momentanea disfunzione erettile. Alcuni interventi chirurgici a livello delle pelvi possono determinare, sia per inevitabili scelte tecniche sia per incuria, lesioni alla rete neuro-vascolare. È il caso d’interventi alla prostata, colon, vescica, e in generale a tutto l’apparato genitale maschile.

Condizioni predisponenti

La risposta erettile maschile dipende anche dallo stile di vita condotto. Difficilmente è la causa primaria, ma di sicuro concorre ad alimentare il problema, e nel caso di una qualsiasi terapia, a inficiarne il risultato. L’uso di alcol, droghe (anche quelle leggere), alimentazione, sono fattori di cui tenere conto. Recenti studi attribuiscono al ciclismo alcuni problemi di circolazione vascolare e linfatica, che può essere una fra le cause di mancata erezione.

 

Molte volte si è reticenti a parlare di questo disturbo sessuale, forse per timore, vergogna, paura, e si preferisce minimizzare e ignorarlo. Questo comportamento può essere deleterio, poiché va a innescare una pericolosa spirale psicologica, alimentata dal silenzio e dagli insuccessi. Esistono rimedi ai problemi di erezione, ma è importante prendere coscienza del problema e affrontarlo come qualsiasi altra condizione medica.

Ti potrebbero interessare anche questi articoli

Il Kamasutra e le 64 tecniche amorose
Terapia sessuale contro l'impotenza
Impotenza maschile psicologica le cause
Cos'è l'orgasmo

e se ti è piaciuto questo, puoi condividerlo…

oppure lasciare un commento!

feeccia rosa

No comments yet.

Lascia un commento

Comment


 
btt