Tipi di orgasmo femminili

Tipi di orgasmo femminili

virgolette 100x74Si sente parlare di diversi tipi di orgasmo femminile, come se si potesse classificare il piacere catalogandolo secondo i nostri criteri. L’orgasmo punto g, l’orgasmo clitorideo, l’orgasmo vaginale, cosa sono?

TIPI DI ORGASMO FEMMINILE: SONO DAVVERO DIVERSI?

Nonostante sia stato ampiamente dimostrato in ambito medico/scientifico l’esistenza di un solo unico orgasmo femminile, erroneamente si continuano a distinguere diversi tipi di orgasmo. Alcune donne ancora considerano l’orgasmo clitorideo e l’orgasmo vaginale come diversi e disgiunti. Si parla di orgasmo punto g come un’esperienza unica e spirituale, anche se non manca chi ne smentisce l’esistenza. Poi con le tecniche tantra si arriva all’orgasmo per eccellenza, quello interiore, raggiunto attraverso il rilassamento e la respirazione. C’è poi chi dichiara di poter avere un orgasmo contraendo i muscoli pelvici. Non esistono diversi tipi di orgasmo femminile ma bensì, vi sono molteplici metodi che portano all’orgasmo. È normale, che a seconda della stimolazione, si abbiano sensazioni variabili, e che esse stesse siano legate a una diversa eccitazione mentale. Esiste un solo tipo di orgasmo, equivalente al culmine del piacere sessuale, ma esistono tanti modi per arrivarci e differenti sensazioni di piacere.

Cerchiamo di comprendere qualcosa in più sull’orgasmo femmnile

Per raggiungere il culmine del piacere non è importante il livello di penetrazione, ma bensì la capacità di stimolazione degli organi esterni. L’organo più sensibile in assoluto è la clitoride, ma anche le piccole labbra, l’apertura uretrale e l’apertura vaginale, sono zone molto sensibili. Non è un caso che non sia menzionata la vagina, proprio perché la sua stimolazione attraverso la penetrazione è secondaria e non indispensabile.

L’orgasmo femminile è molto variabile e non risponde mai a schemi stabili. Si può avere una rapida ascesa del piacere e sentire come un’esplosione interiore, altre volte è come un’inesorabile estensione della fase di plateau, o ancora si può presentare come uno stato di rilassamento con un piacere ritmico e ondulante.

A prescindere dai tipi di orgasmo e dalle relative sensazioni, in questa fase alcune risposte fisiologiche sono comuni tra tute le donne. Durante l’orgasmo femminile le contrazioni muscolari della vagina, dette perivaginali, ne diminuiscono il volume anche fino il 50%, mentre la clitoride, gonfia e irrorata di sangue nella fase di plateau, ripiega all’interno del prepuzio. Le contrazioni spesso coinvolgono anche lo sfintere anale esterno e tutto il perineo, e nel caso di un orgasmo molto pieno, si può assistere a un diffuso tremore corporeo. La durata è molto variabile, dai 3 ai 30 secondi, ma si può dire che mediamente l’orgasmo femminile è di maggiore durata rispetto quello maschile.

Ti potrebbero interessare anche questi articoli

Terapia sessuale contro l'impotenza
Disturbi sessuali
Come avviene l'erezione

e se ti è piaciuto questo, puoi condividerlo…

oppure lasciare un commento!

feeccia rosa

No comments yet.

Lascia un commento

Comment


 
btt