Domande e consigli sul sesso anale

Domande e consigli sul sesso anale

virgolette 100x74Molte persone sono ancora molto restie a praticarlo. Ciò che le blocca spesso è l’ignoranza e la convinzione che il sesso anale sia doloroso Poi ci sono i tanti luoghi comuni, che certo non aiutano. A seguire, qualche dubbio sfatato e dei buoni consigli per fare del sesso anale.

DOMANDE E CONSIGLI SUL SESSO ANALE

Liberatevi dei tabù sessuali

L’erotismo anale è da sempre considerato come qualcosa di sbagliato e sporco. Ricordate invece che rientra nelle normali attività sessuali e che non c’è nulla di male nel praticarlo. È un’area del vostro corpo, che merita pari attenzioni come altre zone erogene. Privarsene equivale a limitare le proprie esperienze di piacere.

Parola d’ordine relax!

Fra i vari consigli sul sesso anale il più importante è quello di rilassarsi. Quando qualcosa viene inserita nell’ano, l’istinto è di contrarre il muscolo dello sfintere, come a difesa da un’invasione. L’irrigidimento muscolare non aiuta la stimolazione e può essere causa di dolore. Questo riflesso spesso è accentuato dal pensiero che il sesso anale fa male o che il partner possa non attendere i vostri tempi.

Il dialogo è basilare

La comunicazione è un fattore molto importante per praticare qualsiasi stimolazione anale e contribuisce a raggiungere il giusto stato di tranquillità e rilassamento. Durante ogni momento, che si stia iniziando con un dito o che si stia provando una penetrazione più completa, è fondamentale che il partner passivo manifesti tutte le sensazioni che prova, soprattutto in caso di fastidio. Il partner potrà così capire come muoversi, ed eventualmente fermarsi se richiesto. Arriverete così a fare dell’ottimo sesso anale senza dolore.

Massaggiate l’ano

Un altro ottimo consiglio per il sesso anale è di massaggiare l’ano prima di iniziare qualsiasi forma di stimolazione, cercando di rilassare il muscolo dell’apertura anale. Per far ciò utilizzate anche un semplice olio da massaggio, muovendovi dalle natiche ai glutei.

Utilizzate il giusto lubrificante

A differenza della vagina, il retto è privo di lubrificazione naturale, salvo la produzione di mucosa, poco significante ai fini di una penetrazione. Se non volete che il sesso anale sia doloroso, è consigliato l’utilizzo di uno specifico lubrificante anale, garantendo la corretta lubrificazione. Utilizzatelo anche solo per entrare con le dita, come dire.. il buongiorno si vede dal mattino!!

Iniziate con le dita

Dopo aver rilassato l’ano, lubrificato le dita, e ricevuto il benestare del partner, iniziate a fare un primo approccio con un dito. L’entrata dovrà essere molto delicata e qualsiasi movimento dovrà seguire le contrazioni stesse dell’ano. Quando il partner comincia a trarre piacere, provate anche con un secondo dito, sempre facendo attenzione alle sue reazioni. Se va tutto bene è segno che si è pronti per provare altro.

Tanta pazienza

Il retto non è super elastico, o comunque sia ha i suoi tempi di reazione. Se non volete trasformare il tutto in un’esperienza traumatica, sia fisicamente sia mentalmente, ci vuole calma e pazienza. Anche se lo avete già stimolato con le dita e il partner è pronto a ricevere il pene, non sognatevi di partire come uno shuttle. Dovrete inserire il pene molto delicatamente, facendo attenzione a non farlo scappare dentro troppo velocemente. Una volta dentro, movimenti lenti e delicati, e solo quando il partner vi autorizza potrete cimentarvi in spinte più energiche.

L’auto esplorazione

Se non ci si sente tranquilli, un buon consiglio per il sesso anale, potrebbe essere di iniziare da soli. Spesso è la paura a bloccarci, data dalla non conoscenza. Provate a esplorarvi in doccia o durante un bagno e capirete quali sono le vostre reazioni e sensazioni. Naturalmente deve rientrare in una pratica erotica e non in una visita medica!

Sex toys

Se ne possono utilizzare di molto piccoli per le prime esperienze o complementari al rapporto sessuale, oppure ve ne sono di più grandi per vivere pienamente l’esperienza. Ce ne sono alcuni dedicati all’uomo, sia per far partecipare anche la partner femminile, sia dedicata esclusivamente al piacere maschile, attraverso il massaggio alla prostata. Al di là dei gusti personali, i sex toys sono un buon modo per sperimentare i piaceri anali.

Utilizzate sempre il preservativo

Il preservativo è un ottimo metodo sia di contraccezione sia a difesa dalle malattie sessualmente trasmissibili. Di solito nelle coppie consolidate, non se ne fa uso, ma in caso di attività anali, è molto consigliato. Nel retto si annidano milioni di batteri, che aumentano enormemente la possibilità di contrarre infezioni quali la gonorrea, la sifilide, l’herpes genitale, la cistite, e altre ancora. Proprio per questo non passate mai dal retto alla vagina direttamente.

Il sesso anale è antigienico?

Il retto è la via di passaggio delle feci e queste vi si accumulano solo poco prima dell’evacuazione, anche se può capitare che alcuni residui sostino in questa zona. Se si vive questa ipotesi con ansia e poca serenità, si possono utilizzare delle pratiche docce intime che annullato il problema.

Il sesso anale fa male?

Fra le tante convinzioni vi è quella che il sesso anale sia doloroso. Non vi è cosa più falsa. È corretto dire che potrebbe fare male, come mordere un capezzolo se si esagera nella pressione o praticare una penetrazione vaginale senza alcuna lubrificazione. È sufficiente sapere come e cosa fare.

E’ possibile avere un orgasmo con la penetrazione anale?

Nella maggior parte dei casi i piaceri del sesso anale arricchiscono molto la stimolazione dei genitali portando a orgasmi più intensi. Alcune persone, donne e uomini, raggiungono l’orgasmo anche solo con la penetrazione anale, senza ricorrere a nessun’altra stimolazione. Per riuscire in ciò bisogna focalizzare le proprie fantasie portando al massimo lo stato di eccitazione. Come spesso accade, il miglior sistema per raggiungere questo tipo di orgasmo, e quello di non cercarlo con determinazione.

Posso diventare incontinente?

Il malfunzionamento dello sfintere può avere diverse cause, raramente riconducibili ad attività sessuali. Se il sesso è praticato nel rispetto del partner e in maniera condiscendente, la risposta fisica può essere accompagnata solo da sensazioni di piaceri, e non certo da traumi fisici tanto estremi. Diverso è se si parla di sesso violento o abusi.

Si può fare sesso anale durante la gravidanza?

Se la gravidanza sta procedendo senza alcun problema, potete fare tutto ciò che volete, come volete. In questo vi rientra ogni forma di sesso, fra cui quello anale. Sarete in grado di darvi dei limiti da sole, in relazione al vostro stato fisico, ma tecnicamente parlando non vi è alcun problema durante la penetrazione.

Si può rimanere incinta?

Prima di porsi questa domanda, sarebbe opportuno studiare l’anatomia dell’apparato genitale femminile, in quanto non è assolutamente collegato con il retto. L’unica ipotesi sarebbe che lo sperma fuoriuscito dall’ano, entrasse in contatto con la vulva, permettendo il passaggio degli spermatozoi fino alle ovaie. È estremamente improbabile che ciò avvenga e comunque è sufficiente prestare attenzione.

Ti potrebbero interessare anche questi articoli

Stimolazione e massaggio alla prostata
Cinque consigli per una felice vita sessuale di coppia
Come fare sesso anale la prima volta
Dimensioni medie del pene

e se ti è piaciuto questo, puoi condividerlo…

oppure lasciare un commento!

feeccia rosa

No comments yet.

Lascia un commento

Comment


 
btt